Come risottare la pasta

Come risottare la pasta4
Come risottare la pasta

Questa è una procedura appresa da Igles Corelli e consiste nel tirare la pasta in padella come fosse un risotto. Questo viene fatto perchè cuocendo la pasta in pentola l’amido rimane nell’acqua di cottura. Risottando la pasta gli amidi rimangono in padella e si uniscono al sugo creando un condimento più cremoso e che necessita di meno grassi.
A seconda del tipo di piatto che si vuole creare si può scegliere di tirare la pasta semplicemente con acqua oppure ci si può avvalere di acqua aromatizzate con erbe aromatiche (vedi sotto l’esempio al basilico) o brodi di carne o pesce.
La quantità di liquido utilizzato varia a seconda del tipo di pasta perchè diversi sono i tempi di cottura.
L’esempio sotto tratta una semplice pasta al pomodoro.
Esempio di procedimento
1-Il liquido per tirare la pasta è un’acqua aromatizzata al basilico che deve sempre rimanere in ebollizione.
Risottare la pasta1
2-Prendere una padella preferibilmente antiaderente, scaldarla e metterci dentro la pasta a secco per giusto due minuti per scaldarla in modo uniforme senza bruciarla.
3- A questo punto mettere a poco a poco il liquido caldo. Attenzione ad aggiungere il liquido via via che viene assorbito. Non buttarne subito molto altrimenti si rischia di scuocere la pasta. Durante questa procedura in base al tipo di liquido che si sta usando bisogna regolare di sale. Se si sta usando un brodo di carne è possibile che questo sia già sufficiente. Calcolare bene quando si aggiunge il sale perche’  quello che viene aggiunto è effettivamente quello che poi rimane nel piatto. In padella è possibile notare la cremina d’amido che si forma.
Risottare la pasta5
4-Aggiungere a piacimento uno spicchio d’aglio in camicia (da togliere a fine cottura) e se si vuole del pepe.
5-Verso metà cottura aggiungere il pomodoro e portare a cottura. A piacimento si può aggiungere anche altro basilico
Risottare la pasta2
6-Se si vuole dopo si può mantecare con del Parmigiano Reggiano.
Come risottare la pasta4

Salva

Print Friendly, PDF & Email
Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *