Crostata alla crema e farcitura strudel


Crostata alla crema e farcitura strudel

Fonte: gli ingredienti e la procedura per impastare la frolla per crostate sono stati presi dal blog Sciuè Sciuè di Clara Varriale

Ingredienti per la base in frolla: (per uno stampo dal diametro di 26cm ed alto 6cm)

-200gr di zucchero bianco semolato
-2 uova (taglia media)
-500gr di farina 00 di grano tenero
-200gr di burro a pomata + quello sufficiente ad imburrare lo stampo
-un cucchiaino abbondante di lievito istantaneo per dolci
-un pizzico di sale
-una fialetta di aroma di vaniglia

Ingredienti per la farcitura strudel

-tre mele
-due cucchiai abbondanti di pinoli
-due cucchiai abbondanti di uvetta sultatina
-cannella in polvere (quantità a piacimento, assaggiare)
-due cucchiai colmi di zucchero

Ingredienti per la crema

-10/15 chiodi di garofano
-4 tuorli d’uovo
-100 g di zucchero
-40gr di farina 00
-500ml  di latte

NB. A piacimento si possono aggiungere 100ml di panna fresca ed i 40gr di farina possono essere sostituiti da 20gr di farina Maizena (amido di mais) e 20gr di amido di riso per una maggior cremosità e struttura.

Strumentazione:

-tagliere
-padella per cuocere le mele
-due pentolini per la crema
-tortiera (in questo caso è stata usata una a cerniera)
-una ciotola che contenga la crema
-pellicola per alimento

Procedimento per la crema

1-Amalgamare le uova con lo zucchero nel primo pentolino. Aggiungere poi la farina setacciata (o i due amidi) e continuare a mescolare.
2- Mettere il latte nell’altro pentolino insieme ai chiodi di garofano e portare il tutto a bollore in modo che il latte si aromatizzi bene.

3-Al momento che il latte è bollente togliere i chiodi di garofano e versare tutto nel primo pentolino. Mescolare. La crema si addenserà e se non fosse ancora alla densità desiderata accendere il fuoco (basso) e farla densa a piacimento. Ricordarsi che andrà sopra una crostata con base in frolla. Una crema troppo liquida bagnerebbe l’impasto nella fase di cottura in forno.

4-Versare la crema nella ciotola e coprirla bene con la pellicola in modo che questa stia aderente alla crema e che non ci siano bolle d’aria in mezzo. L’aria farebbe formare una crosticina superficiale.  Attendere che il tutto sia a temperatura ambiente e poi mettere la crema in frigo.
5-Mettere l’uvetta in ammollo per ammorbidirla e successivamente strizzarla molto bene con le mani per eliminare l’acqua in eccesso.
6-Tagliare le mele a cubetti non troppo piccoli.
7-Mettere le mele in padella insieme allo zucchero ed ai pinoli. Le dosi di cannella da aggiungere solo a piacimento. Assaggiare.
8-Accendere il fuoco. La mela inizierà a perdere acqua ed a cuocersi nello zucchero. Anche in questo caso è importante che la mela perda una buona percentuale d’acqua. Tutto questo per lo stesso motivo per il quale neanche la crema doveva essere troppo liquida, ovvero bagnare la frolla in cottura.

9-Iniziare a preparare la base in frolla facendo la classica fontana di farina con al centro tutti gli ingredienti tranne il sale che va tenuto sul bordo. Prima di iniziare ad impastare  sciacquarsi le mani con acqua fredda ed asciugarle bene. E’ importante che le mani siano fredde perchè l’impasto della frolla deve essere fatta amalgamando molto bene gli ingredienti ma allo stesso tempo molto velocemente per non far surriscaldare troppo la pasta o il burro sciolto rimarrebbe sul tavolo.

10-Avvolgere la frolla nella pellicola, metterla in frigo e tenercela per un’ora.
11-Infarinare le mani ed il piano di lavoro e iniziare a stendere la frolla. A seconda di quante strisce si vogliono mettere sopra tenerne un po’ da parte e rimetterle in frigo fino al momento di applicare le strisce stesse.
12-Imburrare ed infarinare lo stampo e posizionare la frolla nello stampo.
13-Unire la crema alle mele e versare tutto nello stampo. A piacere sopra si può rispolverare con ulteriore cannella. Oltre al gusto contibuisce ad imbrunire la superficie.
14-Disporre le strisce a piacimento.

15-Cuocere circa 30 min in forno statico preriscaldato a 180°C.
Nb. Se si teme che nel proprio forno ci potrebbero essere problemi sulla cottura del fondo e che rimanga “crudo” si può eseguire prima una cottura in bianco del fondo. Nella procedura seguente si esegue questa tecnica per una crostata alla ricotta e pere. Seguire le indicazioni dal punto 7 al punto 14. Ovviamente in questo caso le  strisce devono essere applicate nella seconda fase di cottura. Procedura di esempio di cottura in bianco.

Potrebbero interessare anche altre ricette di dolci e dessert.

 

Print Friendly, PDF & Email
Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *