Piadina alla zucca e salame Zia (ferrarese)


Piadina alla zucca e salame Zia (ferrarese)

Ingredienti: (per circa 4/5 piadine, dipende dalla grandezza e spessore che si vuole ottenere)

-circa 400gr di farina 00 di grano tenero + quella necessaria durante la stesura della pasta.
-un pezzo di zucca da 500gr (compreso semi e buccia)
-circa 1/2 bicchiere di latte
-50gr di strutto
-1 pizzico di sale
-1 punta di cucchiaino di bicarbonato di sodio
-salame Zia (si trova solo a Ferrara e zone limitrofe)

NB. Talvolta il salame Zia è sostituito dalla salamina da taglio (anch’essa presente solo sul territorio ferrarese)

Strumentazione:

-ciotola per l’impasto
-mattarello
-padella antiaderente larga
-pellicola per alimenti
-spatola
-carta forno
-placca da forno

Procedimento

1-Rimuovere i semi dalla zucca, sciacquarla e metterla in forno a cuocere a 180°C per il tempo che serve a poter rimuovere la polpa scavando con un cucchiaio. Il tempo necessario dipende dalle dimensioni della zucca e ,se in delle parti ci sono degli spessori diversi,  la parte più sottile cuoce più velocemente e può essere rimossa dal forno e scavata prima. Questa operazione viene fatta per eliminare (o rimuovere in grossa quantità) la parte d’acqua della zucca che renderebbe difficile fare l’impasto e cuocerlo. Assolutamente non cuocerla lessandola.

2-In una ciotola unire farina, bicarbonato, strutto e sale.
Attenzione al bicarbonato. Nel dubbio meglio un pizzico in meno che in più. Il rischio è che poi la piadina prenda il retrogusto “frizzante” di quando nei dolci si eccede con il lievito.
3-Aggiungere ora latte e zucca ed impastare fino ad avere una palla di impasto omogenea. Attenzione: questo impasto è molto più morbido rispetto alla piadina romagnola tradizionale perchè la zucca lo immorbidisce molto. Questa aggiunta di zucca comporta due cose: la quantità di farina necessaria indicata tra gli ingredienti è indicativa perchè dipenderà sempre dal tipo di zucca che si ha e da quanto è stata prosciugata in forno. Più è acquosa più servirà farina. La seconda cosa è che per quanta farina si possa aggiungere in più (a me non che non se ne aggiunga davvero una dose esagerata ed a quel punto però si perde il sapore della zucca) l’impasto sarà sempre più morbido di una piadina tradizionale. Non spaventarsi, è normale. Quando si è in grado di ottenere una palla di impasto che non si appiccica alle mani si può smettere di aggiungere farina. Eventualmente in fase di stesura se ne può aggiungere un po’.

4-Avvolgere la palla di impasto della piadina alla zucca nella pellicola e lasciarla in frigo per non meno di 30min.
5-Togliere l’impasto dal frigo e dividerlo in porzioni. In quante dipende da: quando si vogliono sottili e quanto si vogliono grandi. Fare una prova sulla prima piadina e regolarsi. Considerare che la presenza di bicarbonato le fa un po’ aumentare di spessore. Nella stesura della pasta spolverare con un po’ di farina se necessario.

6-Scaldare la padella e quando è calda metterci sopra la piadina. La cottura deve essere come in foto ambo il lati. Servirsi della spatola per girarla.

7-Gustare la piadina alla zucca calda con la farcitura all’interno oppure tagliata a triangolini da servire insieme al salume sopra citato. Accompagnarsi con un buon bicchiere di vino rosso. I semi rimossi possono essere salati ed essiccati e serviti al momento dell’aperitivo.

Si consiglia di NON abbinare questo impasto a salumi che tendono al dolce (tipo San Daniele o prosciutto cotto perché il buono di questa piadina è proprio la dolcezza della zucca in contrasto con il sapore molto deciso del salame ferrarese.

Potrebbero interessare anche altre ricette di panini e stuzzichini.

Print Friendly, PDF & Email
Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *