Spezzatino di manzo al vin santo con cavolo nero


Spezzatino di manzo al Vin Santo con cavolo nero

Ingredienti: 

-500gr di spezzatino di manzo (carne sufficiente per due persone)
-cavolo nero
-bacche di ginepro
-rametto di rosmarino
-foglie di salvia
-pepe in grani e macinato
-foglie di alloro
-vin santo (sufficiente a coprire la carne nel contenitore prescelto per la matinatura)
-sale fino
-mezzo cucchiaino di amido di mais o farina di riso
-olio extravergine d’oliva
-due spicchi d’aglio (di cui uno in camicia)
-mezza cipolla (opzionale)

Strumentazione:

-contenitore per la marinatura
-pentola/casseruola per la cottura
-padella per saltare i cavolo
-colino
-pentola o vaporiera per cuocere il cavolo
NB. Il cavolo può essere lessato o cotto al vapore. Se non si dispone di una vaporiera si può optare per una pentola con uno scolapasta in metallo con sopra un coperchio (vedi foto nel punto 2 del procedimento)

Procedimento

1-Prendere il manzo, metterlo nel contenitore per marinare e coprirlo di vin santo. Aggiungere i grani di pepe, bacche di ginepro, rosmarino, salvia lo spicchio d’aglio (senza la camicia) ed alloro. Far marinare un giorno in frigo.
2-Cuocere il cavolo nero.

3-Prendere la carne, metterla in pentola rosolarla con un filo di olio extravergine d’oliva. Un fondo di cipolla rosolata è opzionale se piace.
4-Metterla in pentola la  marinata. Si può scegliere se togliere le bacche, grani, aglio e foglie  con il colino subito o mettere tutto in pentola e rimuovere il tutto prima di addensare la salsa. Il rischio è che le erbe e bacche facciano diventare il sughetto dello spezzatino troppo acuto ma via via che si procede con la cottura si può assaggiare e valutare se rimuovere tutto lasciando solo il vin santo in pentola.
5-Cuocere la carne finchè non diventa morbidissima. Il tempo necessario varia a seconda della grandezza dei pezzi. Aggiungere acqua se il sugo si è ritirato prima che la carne fosse morbida.
Salare ma attenzione ad eccedere prima che il sugo non sia ritirato.

6-Quando la carne è cotta rimuoverla dalla pentola, rimuovere anche le eventuali foglie e bacche (se non rimosse precedentemente) ed aggiungere il cucchiaino di amido di mais o farina di riso che serve per far addensare la salsa che verrà poi messa sulla carne.

7-All’ultimo minuto ripassare in padella il cavolo con olio extravergine d’oliva e l’aglio in camicia.

8-Servire caldo con un ulteriore spolverata di pepe macinato ed un filo d’olio extravergine d’oliva a crudo.

Potrebbero interessare altre ricette di secondi carne

Print Friendly, PDF & Email
Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *